Fanta Eurolega Top e Flop G30: Vezenkov in missione

Coach di tutta Italia e non solo, oggi siamo qui per analizzare insieme questa G30, che in quanto a emozioni e sorprese non si è affatto tirata indietro

Vezenkov in maglia Olympiakos

Corsa ai playoff più agguerrita che mai, difficilmente si ricorda una stagione così equilibrata, viste le sole restanti 5 partite. Barcellona sempre più primo, mentre dal secondo al decimo posto della classifica intercorrono solamente 3 vittorie di differenza. Insomma, una regular season che difficilmente si concluderà prima dell’ultima giornata.

Analizziamo adesso però nel dettaglio le migliori, senza tralasciare le peggiori, prestazioni di questa G30.

TOP

1. Sasha Vezenkov (Olympiakos) 52.5 PT: e chi se lo aspettava il buon Sasha in cima alla nostra speciale classifica. I Greci sbancano Berlino, in un match deciso solo negli ultimi minuti di gioco. Merito di questa vittoria una super prestazione di Vezenkov, che prende in mano la squadra, con una DD da 31 punti e 10 rimbalzi, trovando anche modo di recuperare 3 palloni in difesa.

2. Jan Vesely (Fenerbache) 47.2 PT: e pensare che c’era chi era scettico a inizio stagione, definendolo nella fase calante della sua carriera. Beh, evidentemente si sbagliava, visto il super momento di forma che sta vivendo. Doppia doppia da 21 punti e 10 rimbalzi.

3. Walter Tavares (Real Madrid) 43.8 PT: ormai un must di questa classifica. Sconfitta per i Blancos contro l’Armata Rossa, ciononostante Tavares domina l’area avversaria, mettendo a referto l’ennesima DD stagionale da 12 punti e 13 rimbalzi, riuscendo a distribuire anche 6 assist, numero insolito per il capoverdiano.

Menzione d’onore

Jordan Loyd (Stella Rossa) 35.2 PT: back to back per la guardia ex Valencia, che produce il secondo trentello di fila dopo un periodo dettato da infortuni, assenza e prestazioni mediocri. Mano caldissima per il nativo di Atlanta, che segna sul proprio tabellino 27 punti, 4 rimbalzi e 5 assist, utili allo Zvezda per sbancare l’Oaka.

FLOP

1. Kevin Punter (Olimpia Milano) -4.2 PT: la squadra meneghina non vede mai la luce contro l’asfissiante nonché perfetta difesa dei Blaugrana, e Punter ne è l’esempio più lampante. 7 punti, 4 palle perse e 7 tiri sbagliati, nulla di paragonabile alla mitologica partita contro il CSKA.

2. Bryan Dunston (Efes Instanbul) -3 PT: sconfitta inaspettata dell’Efes nel suo ottimo momento di forma. Dunston in particolare soffre dannatamente la difesa del Bayern, in particolare Reynolds, il quale lo costringe a giocare una pessima partita, con soli 6 punti segnati e 2 miseri rimbalzi.

3. Chris Singleton (Efes Instanbul) -1.5 PT: altra vittima della difesa bavarese è l’ex Barcellona, anch’egli inglobato nella ragnatela disegnata da Coach Trinchieri. 12 minuti di nulla per Singleton, che tira solamente 2 tiri, sbagliandoli entrambi, e cattura 2 soli rimbalzi.

Menzione d’orrore

Shane Larkin (Efes instanbul) 4.5 PT: tripletta giocatori dell’Efes nei flop di giornata. Anche Shane Larkin vittima della ragnatela difensiva bavarese, che gli causa 5 palle perse e 7 errori al tiro sui 16 punti segnati.

Leggi anche

Loading...