Chi Siamo

Dunkest è un portale di informazione dedicato alla pallacanestro nato nel 2013, che ha dato il nome al principale fantabasket italiano.

Il fantabasket di Dunkest oggi conta più di 200.000 fanta coach, è disponibile su 3 campionati (NBA, Eurolega e Legabasket Serie A) ed è giocabile sia in modalità classica, sia in modalità asta tra amici (Draft).

Siamo un team dinamico e ambizioso: lavoriamo con passione per migliorare costantemente il nostro fantabasket, offrire le notizie di basket più fresche e aggiungere sempre nuove funzionalità al portale.

Vuoi scriverci? Contattaci

Team Editoriale

Alessandro Molinari Fondatore

Il fondatore di Dunkest. Il più grande appassionato NBA che si sia mai visto sulla faccia della Terra, un giorno decise di creare il Fantabasket e offrirlo ai popoli che la abitano.

Matteo Ormeni Caporedattore

Iniziato tutto per gioco, adesso vivo la mia vita un consiglio, sbagliato, alla volta. Ho passato un'infinità di ore nei palazzetti e adesso, dopo aver dominato panchine e ferri, mi sono convertito al tennis. Ah, nel tempo libero ho comprato una Laurea in Economia Aziendale.

Adrian Cernescu

Grande appassionato a 360° della pallacanestro sin da piccolo, giocatore minors vero, i miei compagni mi paragonano a Doncic per via della somiglianza e della provenienza balcanica, tifoso Warriors, siccome mi chiamo come Wojnaroski ho deciso di scrivere di basket

Alessio Maggio

Appassionato di pallacanestro sin dal concepimento. Giro assiduamente lo stivale seguendo la squadra della mia città. Tento di scrivere di basket, cavandomela meglio che con un pallone tra le mani.

Carlemilio Crotti

Laureato in Scienze linguistiche per l’impresa, appassionato di pallacanestro dal 1999. Avendo due ginocchia di cristallo ormai seguo il basket solo dagli spalti. Lo so, il nome è complicato, infatti gli amici mi chiamano Carle.

Cesare Forgione

Avellinese doc, amante del tennis ma soprattutto della palla a spicchi. Ala grande alla Maarten Leunen, dopo la scomparsa della mia squadra guardo tutto con neutralità nonostante il mio cuore rimanga per sempre bianco e verde

Dario Scalia

Lo sport è gran parte di me. Prima rugbista, ora preparatore atletico, con sempre un occhio da appassionato della palla a spicchi. Ho due sogni: essere un preparatore di alto livello (e credo di essere sulla buona strada) e fare tre triple di fila al campetto.

Davide Pezzo

Mi ritengo un ragazzo curioso e proattivo con una discreta varietà di interessi che svariano dallo sport al cinema, alla musica, alla psicologia fino ad arrivare alle discipline economiche e alla scrittura

Edoardo Pollero

Aspirante giornalista affetto da una malattia chiamata sport. Inguaribile tifoso Spurs, mi dispero guardando l'Inter e sogno un altro Super Bowl vinto dai Packers. Nel tempo libero ci sono anche il basket femminile e quello giovanile

Federico Gilardi

16 anni freschi freschi, appassionato di calcio e basket ma scarso sia al campetto che alla play

Federico Magnifico

Appassionato di basket a 360°. Tifoso della Vanoli Cremona e del Valencia Basket. Oltre alla parte sul campo mi piace scrivere di pallacanestro LBA, Eurolega, Eurocup ed ACB

Federico Platoni

Appassionato di calcio fin da piccolo, il basket è entrato nella mia vita quando ho visto giocare il 24 in maglia lakers, è stato amore a prima vista. Scrivo perché lo sport è una forma d'arte, e come tale va celebrato.

Federico Visini

Classe 96, incolpevole tifoso knicks con una smodata passione per i Fantasy Sports. Ricorda: meglio studiare oggi che fare una minusvalenza domani

Francesco Amadori

100% Emiliano e laureando in Business and Management. Grande passione per l’NBA e LeBron, avendo in campo la tranquillità di Artest e la tecnica di tiro di Marion preferisco parlare di basket e col nome che mi ritrovo dovreste fidarvi della mia parola.

Francesco De Pace

La mia passione per il basket è nata dopo aver visto un video su Steph Curry. Fin da ragazzo scrivo per la squadra della mia città ed ora parlo di NBA.

Giacomo Brogi

Ventenne senese trapiantato a Roma con la malattia della palla a spicchi. Cresciuto con la mitica Mens Sana di Shaun Stonerook e Bo McCalebb (che nostalgia), sogno un giorno di poterla rivedere a quei livelli.

Gianluca Bortolomai

Ex playmaker, laureando in Lingue e Letterature, tifoso Lakers a tempo perso. Venero Kobe con la stessa intensità con cui sbaglio facili layup in campo aperto. "Meglio darsi alla scrittura" è stato il mio mantra.

Gianluca Tafuri

Laureato in legge con uno smodato Celtics Pride, credo nei valori che trasmette uno sport come il Basket. Fondo la mia chiesa su Kamaal Williams e LeBron James

Gianpaolo Cincione

Da "giocatore" pochi punti nelle mani ma una grande difesa, la stessa che da allenatore cerco di insegnare ai miei campioncini. Per un innato spirito competitivo il dogma è uno soltanto: si gioca per vincere, mai per partecipare. Dopo il trionfo nella Regular Season Dunkest 2019/2020 l'obiettivo è riprovarci quest'anno: vincere è difficile, ma ripetersi lo è di più!

Giulia Tadini

Iperattiva, chiacchierona e amante della palla a spicchi. Quando non sono in giro per il mondo, vado all'Università. Quando non sono in palestra, sono al palazzetto con papà.

Giulio Menegotto

Mi piacciono molto il basket e la scrittura, e ho unito le mie passioni iniziando a scrivere di basket. Sono un grande tifoso dei Celtics, e aspetto con ansia il 18esimo titolo

Giuseppe Mercadante

Nato e cresciuto sotto il sole pugliese e bi-laureato nella nebbia di Milano, attualmente frequento un Master in Sport Management presso la Luiss Business School nella Città Eterna. Accanito tifoso Romanista e amante dello Sport in tutte le sue sfaccettature, lo racconto da tre anni con Dunkest. Da due, invece, curo la rubrica dei consigli di giornata. Se ci azzecco è tutto merito mio, se sbaglio è colpa vostra nell'esservi fidati di me. Molto semplice

Luca Dabrazzi

Sono un ragazzo di 23 anni amante del calcio, che da 8 anni segue appassionatamente anche l’NBA. Laureato in economia all’Università di Brescia, vengo soprannominato “la penna più veloce d’Italia” e considerato il Woj italiano

Martina Marangi

La quota rosa di Dunkest. Traduttrice editoriale con un amore viscerale per tutto ciò che è sport, ma non chiedetemi di praticarlo. Sto ancora cercando la franchigia del cuore senza farmi condizionare dai colori di maglia

Matteo Bettoni

Vorrei sapere passare la palla come Rondo, tirare in acrobazia come Belinelli e andare a canestro come LeBron. Ma mi accontento di scrivere di basket. La tribuna stampa è la mia mattonella.

Matteo Galbiati

Laureato in Biotecnologie con una sfrenata passione per lo sport, in particolare per la pallacanestro. L’amore per questo gioco cresce nel tempo e lo porta ad appendere gli scarpini da calcio al chiodo dopo 15 anni di attività, prendere in mano la palla a spicchi e iniziare a scrivere di basket.

Matteo Mondaini

Appassionato di tutto ciò che è Sport ma niente è come il Basket. Nostalgico degli anni ’90, della sua musica e del gioco in post basso. “Ball don’t lie” come filosofia di vita

Michael Fagotto

Gioco al campetto da anni, ma dopo essere stato chiamato MF8% ho deciso di dire la mia scrivendo articoli. Mamma ha deciso di farmi nascere tifoso interista e dei Magic (con poche soddisfazioni), grandissimo fan di Wilt Chamberlain e delle sue quintuple doppie non ufficiali

Michele Del Re

Il basket fa parte della mia vita dal giorno zero. Nato con la canotta di Shaq addosso, innamorato della tecnica di tiro di Kevin Durant e della tranquillità di Curry porto sempre con me una foto di Kawhi che mi difende da tutto e tutti.

Michele Diracca

Nato in una delle patrie del basket italiano, probabilmente il più grande appassionato di pallacanestro a non aver mai calcato un parquet. Amante del basket europeo e nostrano, le passeggiate di Westbrook e gli infiniti possessi di Harden li lascio ad altri... Ma ho anche dei difetti.

Michele Sbattella

Allevato a pallacanestro e politica. Amo lo sport e per me il basket ne è la quintessenza. Seduto sul divano di casa, sono meglio di Coach Pop!

Nicholas Miraval

Studente di Ingegneria Gestionale con la passione per i numeri e per il mondo NBA. Ho la stessa abilità cestistica di Shaq ai tiri liberi.

Riccardo Carello

Appassionato di tanti sport, con il basket in cima alla lista. Sono tifoso dei Clippers e venero Chris Paul. Mi piace seguire il dietro le quinte nel mondo Eurolega

Riccardo Corsolini

Appassionato di Sport in generale, nato e cresciuto con la palla a spicchi in testa e nelle mani. Visti gli airball e le stabellate, scrivo su un pc della mia squadra e di Eurolega, tentando di prendere il ferro.

Riccardo Galassini

Tifoso Blazers con occhio critico un po' troppo spiccato. Rognoso ma allo stesso tempo scherzoso, un Patrick Beverley con molto meno talento. Al parchetto il mio ruolo puro è il panchinaro.

Roberto Ligorio

Cresciuto idolatrando Kobe Bryant e Dirk Nowitzk. Laureato alla Sapienza di Roma e oggi studente Magistrale di Giornalismo a Parma, grazie a Dunkest concilio la mia passione per la pallacanestro e per il giornalismo sportivo. Aspiro a scrivere di Basket anche in futuro per non dimenticare mai le mie origini.

Silvio Bonetti

Ho 23 anni e gioco a basket da quando ne ho 4, la mia tecnica di tiro ricorda tanto quella di Noah. Grande appassionato di calcio e pallacanestro, sogno di diventare telecronista sportivo. Nel tempo libero studio Economia all’Università di Brescia. Sono amico di Dabra, il Woj italiano

Simone Chimento

Laureando in Scienze per la Comunicazione e appassionato di Sport e di Basket sin dalla giovine età. Kimi per gli amici, convinti che vada forte sui kart.

Simone Di Tata

Ex guardia (molto) tiratrice, ha ereditato la passione per la palla a spicchi dal fratello maggiore. Segni particolari: fastidiosamente mancino. Laureato in lingue straniere all'Università di Torino.

Simone Geremia

Appassionato di sport da sempre, dopo anni passati tra un campo da calcio e uno da basket con scarsi risultati ho capito che l’unico ROTY a cui posso puntare è il “Redattore dell’Anno” su Dunkest

Simone Portera

Calciatore per vocazione, amante del basket per scelta, scrivo e parlo di sport per il piacere di viverne i suoi due momenti: quando è presente e quando è passato.

Stefano Manzoni

Grande appassionato di giornalismo e di sport, scrivo per raccontare quanto di bello e costruttivo è presente nella realtà della pallacanestro. Vivo nell'attesa che Lonzo Ball capisca quale sia il canestro durante i tiri liberi.