Nets, Steve Nash: “Tra me e Durant c’è un ottimo rapporto”

Dopo le tante polemiche estive, l’head-coach di Brooklyn prova a calmare le acque con alcune dichiarazioni alla stampa

Steve Nash abbraccia Kevin Durant

Dopo averci lasciato per un’estate col fiato sospeso, alla fine Kevin Durant ha dovuto alzare bandiera bianca. Nessuna offerta per lui è stata ritenuta soddisfacente da Brooklyn, nè tantomeno quelle proposte dalla franchigia stessa. E dunque, a pochi giorni dall’inizio della pre-season, in casa Nets si riparte con poche certezze ed un futuro misterioso davanti.

Quando l’ex Warriors arrivò a chiedere la trade a metà Luglio, incolpando in particolare sia il GM Sean Marks che Steve Nash, si era ben capito che la situazione fosse compromessa. Durant, dopo una stagione passata a sopportare i malumori di James Harden, poi ceduto a Phila, e la reticenza di Kyrie Irving, ha sentito la necessità di dover cambiare aria, per rilanciare la sua carriera ed andare a caccia del terzo anello.

C’era molta attesa per il media-day dei Nets, in particolare per comprendere più da vicino l’evolversi della situazione. Steve Nash, arrivato per primo in conferenza stampa, ha tuttavia voluto nascondere la situazione, risultando abbastanza ondivago e poco dettagliato nelle sue dichiarazioni, spiegando il tutto un po’ più nel dettaglio in una successiva intervista ad ESPN.

Se ne sono dette tante in estate, e non nego che ci siano stati diversi problemi. L’eliminazione durante i passati play-offs è stata una botta durissima. Starà a noi adesso dimostrare di che pasta siamo fatti in vista di questa importante stagione

Steve Nash a Nick Friedell di ESPN

E sul rapporto con Kevin Durant, che lo aveva indirettamente punzecchiato pochi mesi fa, l’head-coach ha replicato con poche e stentate parole

Io e Kevin ci siamo sempre intesi sin dal primo giorno. Se ne sono lette tante negli ultimi tempi. In estate abbiamo avuto un confronto acceso, ma adesso ce lo siamo lasciati alle spalle. Lui è davvero un giocatore fantastico ed adoro il suo modo di intendere e concepire la pallacanestro

Steve Nash a Nick Friedell di ESPN

Ma cosa vuole far intendere Nash con queste dichiarazioni? Nessuno mette in dubbio che, alla prima esperienza da capo allenatore, l’ex All-Star di Phoenix si sia ritrovato in una vera e propria polveriera pronta ad esplodere.

Tuttavia sarebbe suo compito anche quello di provare a trasmettere un po’ di pace e serenità nell’ambiente, e non sottostare sempre alle decisioni delle due star. Anche perchè il modo in cui la franchigia ha gestito queste situazioni è stato a mio avviso pessimo, e se, arrivati a Natale, la squadra non avrà raggiunto gli obbiettivi dichiarati, i guai potrebbero seriamente ripresentarsi.

Leggi anche

Loading...