Lakers, nel primo allenamento di squadra si parla di difesa

I gialloviola hanno iniziato ufficialmente la preparazione per la nuova stagione. Obbiettivo? Migliorarsi sempre di più

Darvin Ham durante un'intervista

Si arriva ad El Segundo, sede del quartier generale e del centro d’allenamento dei Lakers, e non si vede nessuno. Tra lo stupore generale ecco poi la notizia dell’addetto stampa della franchigia: la squadra è in sala film.

Darvin Ham è voluto partire da qui, facendo si che i giocatori potessero incontrarsi e parlarsi direttamente, affinando subito l’intesa. E poi via, tutti concentrati sui filmati. Si parte dalla difesa, vero punto debole nel corso della passata stagione, dove i Lakers erano al ventunesimo posto nella classifica del rating.

Ma qui, attenzione, il neo head-coach sorprende ancora tutti. Perchè, ebbene si, nel filmato il protagonista si chiama Giannis Antetokounmpo, uno dei rim-protector per eccellenza della lega, che Ham ha avuto modo di conoscere nel corso dei suoi anni a Milwaukee.

Ho voluto mostrare Giannis solo per far capire ai ragazzi i movimenti tipici che un buon difensore deve avere nel suo DNA. Per il resto adesso sono qui e Milwaukee è passato. Sono concentrato sulla stagione

Darvin Ham a Dave McMenamin di ESPN

Anthony Davis in particolare è rimasto particolarmente colpito dal metodo usato dall’allenatore, dicendosi fiducioso sui potenziali miglioramenti della squadra. Tutto il core in particolare, all’uscita dalla sala film, ha dichiarato di aver apprezzato la seduta.

Sicuramente un modo diverso di affrontare le cose. Dentro quella sala ci siamo sentiti diversi, ma a me personalmente è piaciuto molto. Coach Ham ha un metodo particolare ma anche molto innovativo. Spero davvero che tutto ciò ripaghi anche in campo.

Anthony Davis

Ma d’altronde, per far rinascere una franchigia visibilmente sfiancata e contestata, ci voleva un deciso cambio di metodo. Rob Pelinka ha approvato fin da subito i desideri di Ham, ritenendolo l’uomo giusto per guidare la squadra. I Lakers al momento devono ancora decidere chi firmare nell’ultimo spot disponibile a roster. Il nome dovrebbe essere uno tra Matt Ryan e Dwayne Bacon, entrambi presenti al training-camp dei gialloviola.

Per il resto abbiamo una squadra nuova e che in poco tempo dovrà amalgamarsi e creare un’intesa. Russell Westbrook alla fine ha esercitato la sua ricca player-option e, almeno per il momento, rimarrà a Los Angeles. Il suo rapporto con LeBron James ed Anthony Davis non è mai stato facile, ed anche su questo Darvin Ham è stato costretto a far chiarezza.

Sono tre giocatori molto diversi, concepiscono la pallacanestro in un modo tutto loro. Li ho trovati però in grande forma fisica e voglio assicurare che partiranno sicuramente nel quintetto titolare. I problemi che hanno attraversato dovranno lasciarseli alle spalle, e noi stiamo lavorando per ovviare a tutto ciò.

Darvin Ham a Dave McMenamin di ESPN

Il lavoro da fare è ancora tanto, e non sappiamo realmente quanto il contributo di Ham possa esser determinante per far convivere due giocatori completamente ball-dominant come LeBron e Russ. Tuttavia, la boccata di entusiasmo che ha portato in quel di Los Angeles è già un buon inizio su cui basarsi.

Leggi anche

Loading...