Houston Rockets, James Harden è arrivato a Orlando

La mancata partenza del Barba per Orlando aveva seminato il panico tra i tifosi degli Houston Rockets

James Harden Guardia dei Rockets

Finalmente la notizia che tutti i tifosi degli Houston Rockets stavano aspettando. Dopo la tegola della positività al coronavirus di Russell Westbrook, la paura che Harden non si fosse recato in Florida con la squadra per lo stesso motivo era tanta: pericolo scongiurato, incrociando le dita.

The Beard ha infatti raggiunto i compagni nella bolla di Orlando, facendo così tirare un sospiro di sollievo a fan e organizzazione. Nelle ultime settimane i contagiati tra i giocatori NBA sono pericolosamente aumentati e, sebbene gli infetti siano sempre stati tenuti in isolamento rispetto ai compagni, la preoccupazione in vista della ripresa cresce. Un timore più che giustificato, vista la disastrosa situazione in Florida, dove sono stati diagnosticati 15.300 casi nella sola giornata di ieri. La speranza è che l’ESPN Wide World of Sports Complex di Orlando si dimostri davvero una bolla attrezzata per proteggere gli atleti da qualsiasi agente esterno.