Adam Silver fiducioso sulla ripartenza NBA

Adam Silver non ha dubbi sulla sicurezza e le garanzie del piano che l’Association ha strutturato per la ripresa della stagione 2019/20.

Adam Silver, durante il programma Time 100 Talks ha espresso infatti tutta la sua fiducia sull’efficacia del programma: “Sono piuttosto fiducioso perché giocheremo in un campus in cui potrà accedere solamente chi sarò parte del protocollo che prende test effettuati regolarmente. E se qualcuno dovesse lasciare il campus, dovrebbe poi fare nuovi test e un periodo di quarantena per poi tornare a giocare. Quindi per quanto riguarda il modello, siamo protetti dal numero di casi nella parte più ampia della comunità”.

View this post on Instagram

Ecco qualche rapido aggiornamento dal mondo #NBA: . 🏀 Continua la polemica sui diritti dei giocatori. Questa volta è stato #MattBarnes a esporsi, lanciando della accuse pesantissime ai proprietari delle franchigie: "Molti di loro sono anziani e ragionano ancora come in passato. Considerano i loro giocatori, non dico come schiavi, ma come lavoratori nelle piantagioni. Pensano che, siccome li pagano, siano automaticamente delle loro proprietà". Matt, non ti sembra di esagerare un tantino? . 🏀 #DraymondGreen annuncia la sua favorita per la lotta al titolo: "I #Clippers sono completi in ogni reparto, ma i #Lakers rimangono favoriti perché hanno un vantaggio e si chiama #LeBronJames". Comunque ultimamente Green parla solo di LeBron… . 🏀 Sembrerà assurdo, ma dopo otto anni, i #Brooklyn #Nets hanno finalmente finito di pagare #DeronWilliams. L'ex guardia NBA aveva firmato, nel 2012, con la franchigia di New York, un contratto da quasi 100 milioni di dollari in cinque anni. Al terzo anno, però, i #Nets si avvalsero di una clausola che avrebbe permesso loro di spalmare i soldi degli ultimi due anni di contratto (pari a 27,4 milioni) in cinque anni. Dunque, fino a questa stagione, il buon Deron ha continuato a prendere circa 5,5 milioni all'anno senza mettere piede in campo. . 🏀 I giocatori vorrebbero potersi inginocchiare durante l'inno nazionale pre-gara, ma #AdamSilver ha spiegato che esiste una regola (risalente agli anni '80) che obbligherebbe invece gli atleti a rimanere allineati e in posizione eretta. Ha comunque fatto capire che tale regola non verrebbe applicata rigidamente. . 🏀 Secondo quanto riportato da Brian Windhorst, tutta la macchina necessaria a tenere in piedi "la bolla di Orlando", dove si concluderà la stagione, costerebbe alla NBA circa 1.5 milioni di dollari al giorno. . 🏀 Chiudiamo anche oggi con l'aggiornamento sui nuovi casi di positività al #coronavirus: due membri della spedizione dei #Denver #Neggets a Orlando sarebbero risultati contagiati, così come tre dei #NewOrleans #Pelicans. Nono sono state svelate le identità. . Per altre news seguite le nostre storie e gli articoli sul sito! . #Dunkest #basket #basketball🏀

A post shared by Dunkest | Fantabasket NBA (@dunkest) on

Nonostante la positività di alcuni giocatori nelle squadre di Suns, Nets e Pelicans – le più recenti – Silver ha aggiunto che ci sarà un livello di protezione ancora maggiore: “Sono certo che all’interno del campus s sarà un sicurezza perché non ci sono molti contesti, di cui io sia consapevole, in cui vengono fatti così tanti test di impiegati asintomatici – aggiungendo inoltre che – Potrebbe essere un modello anche per molte aziende e industrie. Noi saremo attenti a quello che succederà”