Record Palle Rubate NBA, la classifica di sempre

Chi detiene il Record Palle Rubate NBA? Ecco la classifica di sempre dei recuperi e il record in una singola partita

john stockton

Uno dei record NBA più interessanti ma meno conosciuti è proprio quelle delle palle rubate, che vede in lista solo due giocatori attualmente in attività, Chris Paul e, indovinate un po’, sua maestà LeBron James.

Record Palle Rubate in carriera

Il record appartiene a John Stockton che ha raggiunto 3.256 palle rubate in carriera, dato che sale a 3.603 tenendo conto anche dei Playoff, tutte con una sola casacca, quella degli Utah Jazz.

Il leggendario playmaker della franchigia di Salt Lake City ha stabilito un record irraggiungibile, così come per gli assist di cui è il leader assoluto. Basti pensare che Jason Kidd, attualmente in seconda posizione, ha un distacco di 572 palle rubate.

Record Palle Rubate in una singola partita

Il record NBA per palle rubate in una singola partita è di 11 palle rubate eseguite da Larry Kenon nel 1976 con i San Antonio Spurs e Kendal Gill nel 1999 con News Jersey Nets.

Il 4 Marzo 2021 è stato stabilito da T.J. McConnell il record di palle rubate in un solo tempo. Il giocatore degli Indiana Pacers all’intervallo ha chiuso con 9 palle rubate (terminando la gara con 10).

Classifica Palle Rubate NBA

#GiocatorePalle Rubate
1John Stockton3.256
2Jason Kidd2.684
3Michael Jordan2.514
4Gary Payton2.445
5Chris Paul*2.332
6Maurice Cheeks2.310
7Scottie Pippen2.307
8Clyde Drexler2.207
9Hakeem Olajuwon2.162
10Alvin Robertson2.112
11Karl Malone2.085
12Mookie Blaylock2.075
13LeBron James*2.063
14Allen Iverson1.983
15Derek Harper1.957
16Kobe Bryant1.944
17Isiah Thomas1.861
18Kevin Garnett1.859
19Shawn Marion1.759
20Paul Pierce1.752
* In grassetto i giocatori attivi

Giocatori in attività

Se da un lato LeBron James può ambire al massimo alla Top 10 di questa classifica (che dista poco più di 50 lunghezze), dall’altro si è pensato a lungo che Chris Paul potesse costituire una minaccia al trono di Stockton. Il tempo ha però smentito questa supposizione.

Infatti l’attuale playmaker dei Suns, che ha una media di 2.2 recuperi per partita in carriera, dovrebbe mantenere questi numeri per altre quattro stagioni e mezza, giocando tutte le partite. Difficile, se non impossibile, visto che CP3 ha quasi 36 anni.

Dopo aver raggiunto il quinto posto nella sfida contro i Miami Heat dello scorso 13 aprile, adesso CP3 ha nel mirino il record di Michael Jordan.

Infatti, basterebbero meno di 60 partite nei prossimi due anni, per consentire a Chris di superare MJ al terzo posto.

Leggi anche

Loading...