All-Star Game 2021: partecipanti Skills Challenge, 3point, Slam Dunk

Annunciati i partecipanti alle tre gare. 6 All-Star a contendersi lo scettro da 3 punti, totalmente snobbata la sfida delle schiacciate

I partecipanti al 3 point contest

La NBA ha comunicato i giocatori che domenica 7 marzo si sfideranno ad Atlanta nelle gare di contorno dell’All-Star Game.

Partecipanti 3 Point Contest

I partecipanti saranno Steph Curry, Jayson Tatum, Donovan Mitchell, Devin Booker, Zach LaVine e Jaylen Brown. What else?

Se in questi ultimi anni il baricentro del gioco si è spostato sempre più lontano da canestro, la tendenza viene indubbiamente confermata anche dalle Superstar, che nel 2021 scelgono di misurarsi nel 3 Point Contest.

L’evoluzione della specie. Ne sono l’esempio più lampante Zach LaVine e Donovan Mitchell, entrati nella Lega con la fama di saltatori e penetratori, entrambi vincitori della Gara delle Schiacciate (LaVine 2 volte nel 2015 e 2016, Mitchell nel 2018). Ed ora sviluppati in cecchini implacabili, con più di 8 tentativi a partita oltre l’arco e percentuali importanti (43.3% per la guardia dei Bulls, 38% per Spida).

I favoriti sono Curry, premiato nel 2015 e sempre uomo da battere quando si parla di shooters. E Devin Booker, che ha portato a casa il trofeo nel 2018.

Partecipanti Skills Challenge

Grandi nomi anche tra i partecipanti allo Skill Challenge. Luka Doncic, Chris Paul, Robert Covington, Julius Randle, Domantas Sabonis, Nikola Vucevic.

Qui i bookmaker puntano su Luka Magic e CP3, trattatori di palla (in teoria) una spanna sopra tutti. Non vanno comunque sottovalutati Sabonis, Vucevic e gli altri, visto che negli ultimi anni sono stati proprio i ‘lunghi’ (termine desueto e antiquato, siamo d’accordo) a farla da padroni. Ultimo vincitore è stato infatti Bam Adebayo, nel 2017 trionfò Porzingis, l’anno prima Karl-Anthony Towns.

Perché i ballers del Terzo Millennio la ‘spiegano’ da oltre 2.10 di altezza…

Partecipanti Slam Dunk Contest

Veniamo alle note dolenti, la gara delle schiacciate. Sì, stavolta dobbiamo scriverlo con le minuscole, perché ai nastri di partenza di quello che è stato spesso il più spettacolare e atteso evento dell’All-Star Weekend (anche se questa edizione si svolgerà interamente nella giornata di domenica) si presenteranno… 3 giocatori.

Sì, soltanto 3, peraltro con un appeal piuttosto basso.
Cassius Stanley, Obi Toppin, Anfernee Simons.

L’NBA ha tentato di coinvolgerne altri, ma praticamente tutti hanno declinato l’invito: Zion Williamson e Anthony Edwards erano tra i più attesi, ma hanno rinunciato. Così come LaVine e Jaylen Brown, saliti al piano di sopra. E ancora Aaron Gordon, Miles Bridges e il vincitore dello scorso anno, Derrick Jones Jr.

Vedremo se i 3 giovani (e coraggiosi) dunkers sapranno regalare qualche emozione ad un evento che, senza pubblico, farà più fatica degli altri a trovare un senso.

Leggi anche

Loading...