NBA, Vernon Maxwell sul killer instinct di Michael Jordan

Tenere testa ad MJ è stato praticamente impossibile per la maggior parte dei giocatori: le parole di Maxwell ne sono la conferma

Michael Jordan

Vernon Maxwell, 2 volte campione NBA, è stato uno dei giocatori chiave degli Houston Rockets per i primi anni ’90, soprattutto in chiave difensiva, spesso veniva infatti affidato a lui il compito di marcare la stella della squadra avversaria.

Naturalmente capitava spesso che dovesse marcare Michael Jordan e in una recente intervista ha raccontato come fosse in campo il numero 23 dei Bulls e della sua capacità di terrorizzare gli avversari.

All’inizio della partita ti dava una gomitata in pancia se non facevi nulla capiva che non eri abbastanza tosto. Era davvero un killer

Vernon Maxwell

Abbiamo sentito molte storie sulla mentalità da killer di MJ e le parole di Maxwell sembrano confermarle tutte.

Leggi anche

Loading...