Lakers, LeBron parla dell’assenza di tifosi

LeBron James dice la sua su uno dei temi che hanno caratterizzato la bolla di Orlando: la mancata presenza del tifo

Lebron in conferenza stampa

LeBron James ha preso la parola su una delle tematiche più discusse prima della realizzazione della bolla di Orlando: l’assenza dei tifosi. Per quanto la lega si stia impegnando a rendere l’ambiente delle arene sempre più simile a quello di una partita normale (con i suoni tipici e il pubblico virtuale) per il leader dei Lakers c’è ancora difficoltà nell’adattamento:

Mi sto abituando sempre di più a stare sul parquet in queste condizioni. Devo dire che è una dinamica molto strana. Non giocavo in un’arena vuota da molto, molto tempo. Sono passati diversi anni dall’ultima volta che mi sono ritrovato a giocare senza pubblico.

In questo momento sto solo cercando di trovare il mio ritmo e di sbloccarmi. Io adoro giocare di fronte ai tifosi, sono loro che danno significato alla pallacanestro. Senza non sarei quello che sono oggi.

A tutti i tifosi là fuori che vengono a guardarmi giocare, mi mancate ragazzi e spero un giorno di poter tornare vicino a voi.

Il desiderio di LeBron è comprensibile, legato anche ad un ritorno alla normalità per tutti, e secondo Adrian Wojnarowski la lega starebbe pensando ad un posticipo dell’inizio della stagione 2020/21 per poter permettere ai tifosi di tornare a riempire gli stadi.

Leggi anche

Loading...