Ripresa NBA, Joel Embiid critico nei confronti dell’organizzazione

Il #21 dei Sixers ha dei dubbi. “Io sarò nella mia stanza, ma non sono sicuro che tutti resteranno nelle loro”.

Joel Embiid critico nei confronti dell'organizzazione

Joel Embiid parteciperà alla ripresa NBA di Orlando, ma non è un sostenitore del programma che la Lega ha stilato. “Ho odiato l’idea. Con tutto quello che sta succedendo penso sia infelice… quello che voglio è rimanere sano, al sicuro. Non solo io ma anche tutti coloro che sono attorno a me”.

Così ha spiegato ai giornalisti in un’intervista. Tutti i dubbi di Joel Embiid riguardano il fatto che, secondo il giocatore, non tutti coloro che saranno ad Orlando per la ripresa NBA saranno in grado di rispettare le norme: “Non sono un grande fan dell’idea. Vado ad Orlando perché non voglio deludere la città. Ho pensato di non andarci, ma non voglio deludere i miei compagni. Nessuno comunque vorrebbe mettere la propria vita a rischio”.

Mancano ancora circa una ventina di giorni all’inizio della ripresa, molti giocatori hanno rinunciato a partecipare e altri stanno ancora pensando. Nei giorni a venire ci saranno comunque notizie più certe.