Consigli Fanta NBA, 5 nomi per la ripresa

Con la ripresa dell’NBA andiamo a vedere i nomi di 5 giocatori che potrebbero far bene da qui in avanti al fantabasket di Dunkest, tra questi spicca Lebron James.

Lebron James con la maglia dei Los Angeles Lakers

Mancano ormai meno di tre settimane per la ripresa della stagione NBA ed in molti staranno ricominciando a fare mente locale per quanto riguarda il fantabasket di Dunkest che è rimasto in sospeso per ben 5 mesi ormai.

Dato appunto che in molti magari dovranno rispolverare i vecchi trucchi del mestiere abbiamo pensato di iniziare a porgervi la mano selezionando 5 giocatori che nel momento della ripresa in quel di orlando Orlando potrebbero avere una marcia in più rispetto ai propri colleghi. In tutto questo comunque vi ricordiamo dell’esistenza di fantastatistichenba.com dalla quale evincere molte statistiche utili per Dunkest.

Andiamo dunque a vedere insieme i profili che abbiamo selezionato:

  • LeBron James (Los Angeles Lakers, 22.1cr): il re in questa stagione ha ritrovato la continuità persa l’anno scorso per via degli infortuni e a vedere dalle varie notizie trapelate in queste ultime settimane la sua condizione fisica è sempre ai vertici della lega. Questo potrebbe essere uno degli aspetti che rende ancor di più James un’arma illecita per tutti i fantallenatori NBA. Aggiungeteci la voglia di rivalsa e del non voler sprecare un’occasione così ghiotta come quella di questa stagione ed il gioco è fatto.
  • Zion Williamson (New Orleans Pelicans, 12.2cr): Zion negli ultimi giorni ha mostrato una forma fisica strepitosa confermata dalla notizia della perdita di 10kg di massa grassa rimpiazzati da ulteriori 5kg di massa muscolare. La sua straripanza potrebbe far la differenza per la rincorsa ai Playoff dei Pelicans che si era interrotta solamente per via dell’emergenza Covid-19. Il costo tra i big di ruolo è molto contenuto mentre la reponsabilità che avrà non sarà di certo la stessa ma ben più grande.
  • Chris Paul (Oklahoma City Thunder, 15.4cr): eccoci arrivati al primo outsider anche se definirlo così risulta alquanto irrispettoso dato il suo cammino intrapreso nel corso stagione. Infatti la squadra ha mostrato una coesione ed una solidità che nessuno si sarebbe aspettato ai primi di novembre e Paul si è dimostrato un leader estremamente affidabile arrivando ad essere uno dei giocatori con più punti segnati nei quarti periodi. In quest’ottica dunque con l’inasprirsi delle partite lui potrebbe essere una scelta molto interessante.
  • Kyle Lowry (Toronto Raptors, 15.9cr): con la partenza di Kawhi Leonard tutti si aspettavano una decrescita a livello di risultati della squadra canadese, in questo però molti sono rimasti sorpresi quando all’interruzione di marzo il record dei Raptors era migliore rispetto a quello dell’anno scorso. Coach Nurse in tutto questo ha avuto un ruolo estremamente importante anche se in campo non può non essere menzionato il leader morale della squadra. Lowry infatti ha dimostrato, alle Finals 2019 in primis e nella successiva stagione poi, di essere un giocatore non troppo appariscente ma con delle doti ed una intelligenza cestistica non comuni. Dato che alla ripresa avranno il calendario più duro ci sarà bisogno della sua miglior versione per consolidare il posto in classifica.
  • Domantas Sabonis (Indiana Pacers, 18.9cr): eccoci giunti all’ultimo nome della lista che è quello del figlio d’arte lituano. L’ala dei Pacers dopo il rinnovo di contratto arrivato ad inizio stagione non ha smesso di inanellare prestazioni molto solide tanto da spodestare Myles Turner del ruolo primario che svolgeva nella squadra dell’anno scorso. Definito da molti come una doppia doppia che cammina sarà assieme a Brogdon una delle colonne su cui poggerà Indiana per poter proseguire prima nel fine di stagione e successivamente ai Playoff. Se volete prendere un giocatore che vi dia sicurezza non indugiate, Sabonis è il nome giusto per voi.