Denver Nuggets, anche Jokic arriva ad Orlando

Anche dopo aver riabbracciato la loro stella, i Nuggets rischiano di trovarsi all’inizio della stagione con il roster incompleto

Nikola Jokic

Dopo la preoccupazione di non vederlo ad Orlando, a causa del virus contratto ad un evento benefico, promosso dal tennista Novak Djokovoic, Nikola Jokic, ha raggiunto i propri compagni nella bolla di Orlando, dopo aver terminato la quarantena e aver effettuato i famosi 2 tamponi negativi.

Andando un po’ controcorrente, rispetto alle foto apparse sui social qualche settimana fa, il gigante serbo ha dichiarato:

Non ho perso così tanti chili (3-5 kg, ndr), durante questa quarantena, ma anzi, sono molto simile a come ero durante l’ultima gara giocata. La quarantena in Serbia non è stata dura, mi trovavo a casa.

Resta comunque preoccupato coach Malone, che deve fare i conti con le assenze di Gary Harris, Michael Porter Jr. e Torrey Craig, che non hanno fatto il viaggio verso il Walt Disney World, perché trovati positivi al Covid-19. Il coach dei Nuggets, non è sicuro di quando Denver potrà avere a disposizione il roster completo, in quanto, i 3 giocatori sopra citati, dovranno effettuare nuovamente 2 test negativi, prima di ricongiungersi con i compagni ad Orlando.