Magic, Clifford e la squadra sostengono la scelta di Isaac

Anche prima della spiegazione di Jonathan Isaac, Clifford aveva espresso sostegno per il suo atleta senza voler spiegare i dettagli dell’accaduto

Steve Clifford

In controtendenza a tutti i colleghi, Jonathan Isaac ha scelto di non inginocchiarsi mentre suonava l’inno prima della partita coi Nets. I compagni di squadra e lo stesso head-coach Steve Clifford hanno tenuto a precisare che capiscono e sostengo la scelta di Isaac.

Tutti noi conosciamo Jonathan e lo sosteniamo.

Evan Fournier ai media

Così Evan Fournier si è messo sulla stessa linea del suo coach che, anche a nome della franchigia, ha voluto esprimere comprensione e sostegno per il suo giocatore.

Il fatto che lo spogliatoio si sia schierato con Jonathan Isaac, nonostante l’ala dei Magic sia stato l’unico a rimanere in piedi e non indossare la maglia con scritto “Black Lives Matter”, non sorprende in quanto i Magic hanno trovato un ottimo affiatamento nel corso delle stagioni.