NBA, Karl-Anthony Towns: “Trash Talking? Se lo fai, ti rispondo”

Towns spiega i motivi che lo hanno portato a fare trash talking contro i Lakers, durante l’ultima sfida tra le due franchigie

Karl Anthony Towns

Risultato a parte (124-104 per la squadra di casa), nell’occasione della sfida tra Lakers e Timberwolves, ciò che ha fatto più discutere è stata l’aggressività e la tensione con cui si è giocata.

Infatti, il pubblico prendeva continuamente in giro Westbrook per i suoi errori, Beverley si prendeva gioco di LeBron e Karl Anthony Towns si è dato, inusualmente, al trash talking.

Il centro dei T-Wolves è arrivato al punto di insultare LBJ, chiamandolo “b*tch”. Quando poi a KAT è stato chiesto il motivo del suo comportamento, il #32 non ha avuto dubbi:

C’erano persone a bordo campo che insultavano, io l’ho gestita a modo mio. Questo è davvero tutto, io non sono un tipo che fa questo genere di cose… ma se tu lo fai, io lo faccio

Karl Anthony Towns sul suo trash talking contro i Lakers

Towns non ha rivelato i nomi dei giocatori che hanno cominciato ad insultare, tanto meno il contenuto delle frasi. Certo è che tra tutte le squadre, i Lakers di questa stagione, sono tra le ultime che si possono permettere di fare trash talking.

Leggi anche

Loading...