NBA, Barkley duro contro l’idea di ridurre i soldi per la polizia

L’analista non ha avuto problemi a tirare fuori parole forti contro la riduzione degli investimenti alle forze dell’ordine

Charles Barkley

Charles Barkley è un personaggio controverso, divertente a volte, spesso fastidioso, ma di sicuro senza peli sulla lingua e pronto anche a mettersi nei guai con le parole.

Durante l’episodio del programma “Inside The NBA” in cui partecipa in qualità di analista, ha avuto parole dure contro l’idea di disinvestire sulle forze dell’ordine

C’è bisogno di una riforma della polizia e di una riforma carceraria, perché sapete chi non sconfiggerà la polizia? Quartieri popolati da gente bianca e ricca. I neri a chi dovrebbero chiedere protezione quando impazza il crimine nei loro quartieri, ai Ghostbuster? I bianchi, quelli ricchi, avranno sempre dei poliziotti. Quindi smettiamola di parlare di disinvestire nella polizia o di dire ca**ate di questo tipo

Lo sfogo di Charles Barkley sulla riforma della polizia

Una dichiarazione forte quella dell’ex-ala grande dei Phoenix Suns, un grido in diretta TV verso una riforma che secondo lui metterebbe in ginocchio i quartieri popolati dagli afro-americani.


Leggi anche:

NBA, Silver chiama in causa Trump sui rapporti con la Cina

Leggi anche

Loading...