Celtics, Jayson Tatum: “Ci siamo distratti nel terzo quarto”

Il parziale del terzo quarto decide il match: Jayson Tatum spiega cosa è passato nella testa dei Celtics in quei 12 minuti di gara 1

Jayson Tatum

29 punti per Jayson Tatum non bastano per fermare i Miami Heat e Jimmy Butler. Dopo la sconfitta di gara 1, il leader 24enne dei Celtics ha fatto mea culpa riferendosi al parziale di 22-2 con cui la squadra di casa ha rimontato la doppia cifra di svantaggio e cambiato definitivamente l’inerzia del match, che Boston aveva tenuto salda per i primi 24 minuti.

Erano sotto all’intervallo e hanno approcciato il terzo quarto con grande attitudine. Mi prendo le mie responsabilità per come abbiamo giocato perché ho commesso troppi turnover e dato l’opportunità di creare il parziale

Jayson Tatum

7 palle perse per Tatum, anche merito della difesa asfissiante degli Heat che ha portato la squadra di coach Ime Udoka a giocare due tempi mostrando due facce diverse della stessa medaglia.

Bisogna dare merito a quello che Miami ha fatto. Hanno giocato ad alto ritmo e ci hanno fatto distogliere l’attenzione da quello che stava funzionando per noi nel primo tempo. Dobbiamo essere consapevoli di questo aspetto per gara 2

Jayson Tatum

Leggi anche

Loading...