NBA 10-Day Contract, cos’è e come funziona

Non tutti i contratti sono garantiti per un lungo periodo. Scopriamo tutti i dettagli sul 10-Day Contract un altro termine ricorrente del Mercato NBA

Adam Silver durante una conferenza stampa

Nella nostra Guida Completa al Mercato NBA abbiamo affrontato il tema del 10-Day Contract, che approfondiremo nel dettaglio in questo articolo.

Cos’è il 10-Day contract?

Il 10-Day Contract, va da sé, è un contratto che dura al massimo dieci giorni o per tre partite consecutive. Generalmente sono firmati al minimo salariale ma questa è una parte trattabile tra il front office e il giocatore.

Insieme al Two Way Contract, è una delle soluzioni contrattuali più utilizzate dalle squadre NBA per non avere vincoli di lunga durata.

Come funziona il 10-Day contract?

Come già detto, e molto intuitivamente, il 10-Day contract è un contratto garantito per dieci giorni o eventualmente per tre partite consecutive, a seconda delle opzioni contrattuali.

In questo lasso di tempo la squadra valuta l’impatto del giocatore e può decidere se confermarlo per un periodo più lungo, inserirlo nel roster della squadra affiliata in G-League o interrompere anticipatamente il rapporto. In caso di separazione anticipata però lo stipendio viene comunque garantito per tutti e dieci i giorni.

Leggi anche

Loading...